materiali di formazione per il Piano Nazionale Scuola digitale

IDENTITÀ DIGITALE

Dare un profilo digitale ad ogni persona della scuola non significa solo consentire l’accesso ai servizi digitali del MIUR e delle istituzioni decentrate, cosa in buona parte già possibile. Significa, invece, realizzare un sistema per cui l’accesso al web, ai contenuti e ai servizi diventi unico, semplice, sicuro, sostenibile e, dove possibile, federato con il concorso degli enti locali, in coerenza con le politiche del Governo sull’identità digitale. E soprattutto che sia finalizzato, favorendo la costruzione da parte delle istituzioni, delle scuole e del mercato, di servizi veramente efficienti, per la didattica come per la cittadinanza digitale. L’identità digitale diventa così il modo per rendere più semplice, immediato ed abilitante l’impiego di dispositivi e contenuti, più agile la gestione degli spazi di apprendimento, più sicura l’identità degli studenti (in larga maggioranza minorenni), più diffusa ed aperta al territorio l’educazione stessa.

#Azioni

Il primo passo verso l’identità digitale unica per il MIUR consiste nel ricondurre ad unità i molti sistemi di autenticazione correntemente utilizzati dai diversi servizi MIUR. [continua]

Il MIUR ha già iniziato a sperimentare la possibilità di riconoscere lo status di studente attraverso uno strumento ufficiale: la Carta dello Studente “IoStudio”. [continua]

La “Carta del Docente”, introdotta dalla legge 107/2015 La Buona Scuola per sostenere la formazione, l’aggiornamento e la crescita culturale e professionale del corpo docente, aggiunge un valore fondamentale all’offerta del MIUR per valorizzare il proprio capitale umano. [continua]

#Obiettivi

  • Associare un profilo digitale (unico) ad ogni persona nella scuola, in coerenza con sistema pubblico integrato per la gestione dell’identità digitale (SPID)
  • Associare il profilo digitale di docenti e studenti a servizi e applicazioni semplici ed efficaci, in coerenza con le politiche del Governo sul miglioramento dei servizi digitali al cittadino
  • Ridurre la complessità nell’accesso ai servizi digitali MIUR